Posted on

Manutenzione della lana

Manutenzione della lana

La manutenzione della lana è molto importante, dato che si tratta di una fibra molto pregiata e ricercata soprattutto per le sue qualità ma allo stesso tempo delicata.

 manutenzione della lana

Per evitare di rovinare la lana durante il lavaggio, questa guida spiega come procedere; prima di tutto bisogna usare acqua tiepida e detersivi liquidi, poiché quelli in polvere possono fare dei buchi là dove la polvere entra in contatto col tessuto. In una bacinella di acqua tiepida (circa 30 C°), mettiamo un po’ di sapone neutro o quello specifico per capi in lana. Immergere il capo e lasciarlo in ammollo per circa 10/15 minuti. Trascorso il tempo necessario, è bene risciacquarlo con molta cura in abbondante acqua tiepida. È bene evitare di strizzarlo per non rovinare le fibre e lasciare scolare l’acqua in modo naturale. Attenzione! per un buon lavaggio della lana, l’ultimo risciacquo va fatto con acqua fredda, in modo che non si infeltrisca; inoltre, per una buona riuscita è molto importante lavare sempre i capi al rovescio ed avvolgerli con cura per asciugarli.

L’indumento va steso su un piano orizzontale per evitare che possa deformarsi e va fatto asciugare lontano dalla luce diretta del sole; consigliamo vivamente di non asciugare i capi su termosifoni o fonti di calore dirette. Tuttavia, può capitare che durante il lavaggio della lana, qualcosa vada storto, magari la temperatura è sbagliata, oppure il programma di lavaggio non è quello adatto; ed ecco che il capo si presenterà infeltrito. Per far fronte a questo inconveniente, vediamo come preparare un anti infeltrente “fai da te” con prodotti naturali; basterà metterlo nell’acqua per il lavaggio a mano per allungare la vita dei nostri capi in lana.

Occorrente:

Bicarbonato di sodio
Latte
Acido citrico

Il bicarbonato

bicarbonato per la manutenzione della lana

Il primo metodo consiste nel mettere un cucchiaio di bicarbonato di sodio nell’acqua di lavaggio, che dovrà essere calda (senza esagerare); il bicarbonato proteggerà i nostri capi in lana dall’acqua calda e li renderà soffici; è possibile usare il bicarbonato di sodio anche per recuperare la lana già infeltrita. In questo caso, basta metterne due cucchiai dentro una bacinella di acqua tiepida e lasciare il capo di lana in ammollo per circa due ore; risciacquare sempre con acqua tiepida; l’importante è proprio questo, che tutti i lavaggi siano fatti alla stessa temperatura.

Il latte

latte per la manutenzione della lana

Può sembrare strano, ma anche il latte è un ottimo anti infeltrente naturale; inoltre è sempre a portata di mano, pronto all’uso e molto economico. Basta mettere mezzo bicchiere di latte dentro l’acqua di lavaggio e lasciare in ammollo il capo per 10/15 minuti; nel caso di capi infeltriti consigliamo di mettere due bicchieri di latte (circa 35 cl), per ogni litro d’acqua e lasciare in ammollo per alcune ore.

L’acido citrico

acido citrico per la manutenzione della lana

L’ ultimo ingrediente per il nostro anti infeltrente è l’acido citrico, che si trova in tutti i negozi di prodotti naturali, erboristerie e farmacie; anche in questo casa basta versarne un po’ nell’acqua tiepida per il lavaggio a mano e procedere come spiegato in precedenza.

Consigli per la manutenzione della lana

È possibile anche unire i vari prodotti tra di loro, per fare un anti infeltrente sempre pronto all’uso; in particolare risulta molto valida una miscela di bicarbonato di sodio e acido citrico. Uniamo due parti di bicarbonato per ogni parte di acido citrico e mettiamo questo preparato dentro un contenitore sigillato in un luogo asciutto. Se invece vogliamo un anti infeltrente liquido, basta sciogliere un cucchiaino di acido citrico dentro un bicchiere con acqua e latte in parti uguali; anche in questo caso è possibile conservarlo a lungo dentro una bottiglia di plastica.

Alcuni prodotti in lana

Canottiera spalla stretta

Girocollo mezze maniche

Mutanda lunga

Altre risorse sulla manutenzione della lana

Articolo lavaggio lana