Posted on

Manutenzione del filo di scozia

Consigli per la manutenzione del filo di Scozia

Ecco gli accorgimenti da adottare per la manutenzione del filo di Scozia, al fine di evitare ritiri o altri danni ai capi fatti in questo materiale; indichiamo di seguito i diversi modi in cui può essere fatto il lavaggio senza correre il rischio di rovinare il vostro intimo.

Come procedere

Innanzitutto, è consigliato un lavaggio delicato, con temperatura fredda (massimo 30°); il programma deve avere il risciacquo breve e centrifuga ridotta; si consiglia di lavare i capi dopo averli rovesciati e chiusi in un apposito sacchetto per i lavaggi in lavatrice; è importante usare un detersivo liquido per capi delicati e l’ammorbidente. La corretta manutenzione del filo di Scozia  consiste nell’utilizzare dell’acqua tiepida, a circa 30° per i primi due lavaggi; dopo questa operazione, è opportuno fare attenzione alle istruzioni riportate sull’etichetta. Ovviamente sarà bene dividere i capi scuri da quelli chiari.

programma per la manutenzione del filo di scozia

 

detersivo liquido per la manutenzione del filo di scozia

Accorgimenti particolari per il lavaggio del cotone

Nel caso di capi molto sporchi, è buona norma, prima di metterli in lavatrice, strofinarli con del sapone di Marsiglia; si tratta di un rimedio molto efficace per diversi tipi di macchie ed in genere, per tutto lo sporco ostinato. Il detersivo liquido è consigliato, infatti ha il vantaggio di sciogliersi molto più in fretta, evitando così aloni e macchie sul capo. È molto importante la velocità di intervento: una macchia fresca è più semplice da togliere per il semplice fatto che non è ancora penetrata nel tessuto tanto da sporcare in profondità le fibre. Inoltre, quando dobbiamo smacchiare un tessuto, la regola generale da seguire, è quella di usare sempre acqua fredda. L’acqua calda, infatti, ha un effetto contrario: tende a fissare la macchia. Ricordiamo che per un buon lavaggio del cotone bisogna sempre tenere presente quanto scritto sull’etichetta.

Passiamo ora ad esaminare alcuni tipi di macchie molto ostinate ; per esempio le macchie di sangue. Per eliminarle bisogna mettere il capo in ammollo in acqua fredda. Come già detto, meglio agire quando la macchia è ancora fresca. Strofinare poi con sapone di Marsiglia e risciacquare. Se è il caso, ripetere la procedura ed infine lavare normalmente il capo. Per il vino rosso invece occorre un contenitore dove fissare con delle mollette  il capo da smacchiare. Bisogna fare in modo che la macchia sia al centro del catino; cospargere la macchia con del sale poi versare sopra dell’acqua bollente; è buona norma versare l’acqua da un’altezza di circa 20 centimetri dal capo.

Se questo trattamento non dovesse funzionare, si può procedere in questo modo: cospargere la macchia con del bicarbonato di sodio e versare sopra dell’aceto bianco. La reazione tra i due elementi eliminerà la macchia. Procedere poi con il normale lavaggio del cotone.sapone marsiglia per la manutenzione del filo di scozia

Attenzione !

Per una corretta manutenzione del filo di Scozia, bisogna candeggiare solo i capi bianchi e MAI quelli tinti! Per quanto riguarda i capi colorati, prima di procedere al lavaggio, è bene accertarsi della resistenza dei colori; nel nostro caso, essendo tinti in filo non ci sono problemi di rilascio. Nel caso in cui dei capi si allarghino durante il lavaggio, è possibile porre rimedio lasciandoli in ammollo in acqua fredda.

Asciugatura

Asciugare lontano da fonti dirette di calore e dalla luce del sole, è buona norma stenderli  sempre al rovescio.

Alcuni prodotti in filo di Scozia

Canottiera spalla stretta

Girocollo mezze maniche

Boxer

Slip

Altre risorse

Articolo